Ricordo del passato – I sandali di gomma anni ’80

Tra i ricordi estivi della mia infanzia vissuta negli anni ’80 ci sono questi sandali di gomma che rimangono tra i ricordi più indelebili.

Devo ammettere che non mi sono mai piaciuti particolarmente, tra l’altro i miei erano marroni, insomma uno dei colori peggiori di cui potessi averli…

La cosa più strana è che sembravano quasi commestibili visto che ricordavano il colore e la consistenza delle caramelle gommose a forma di bottiglietta di Cola… Ma vabbeh, per fortuna non ho mai avuto la tentazione di addentarli…

I sandali azzurri che puoi ammirare nella foto, invece, li ho comprati recentemente per poter andare a scarpinare nel fiume 🙂

L’estetica è da dimenticare, ma la comodità e la praticità me li hanno fatti rivalutare 🙂

Se ne hai nostalgia e vuoi fare una passeggiata con questi bei sandalini non esitare a contattarmi, te li presto volentieri!

Hai qualche aneddoto da raccontare vissuto con ai piedi i mitici sandali anni ’80?

#ricordodelpassato

#anni80

#ricordianni80

#sandali

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Un bel regalo inatteso

In questo pensierino, scritto durante le vacanze estive della prima elementare, rivivo un aneddoto che è ancora vivido nella mia mente.

Sei curioso di scoprire cosa mi regalò mia nonna? Ora lo scoprirai:

Sono andata da mia nonna e m’ha detto:”Vieni Susanna che ti ho fatto un bel regalo” e mi ha dato una borsa chiusa. 

Io ero curiosa di sapere, ho aperto e sono sbucati sette bellissimi anitrini gialli e neri. 

La nonna ha detto: “Curateli bene, che diventeranno tanto grossi”.

Per me è stato un bel regalo e sono stata tanto contenta.

Fidenza 11 luglio 1981

Ricordo bene quel momento in cui vidi gli anitrini, erano tenerissimi e simpatici, stavano tutti uno sopra l’altro.
Tra l’altro ricordo che una volta ero a casa di mia nonna, proprio mentre si stavano schiudendo le uova delle anatre, e, con mia sorella, ho assistito al momento in cui gli anitrini rompevano l’uovo, era bellissimo. Facevano fatica ad aprirsi il varco, si impegnavano tantissimo.
Mia sorella, cercando di aiutarli, ruppe un uovo, ma l’anitrino morì.
Fu un episodio triste che ancora oggi abbiamo impresso nella mente.
Ti è mai capitato di assistere alla schiusa delle uova? o a qualche altra nascita?

Un bel regalo inatteso - pensierino prima elementare di Susanna Albini

Un bel regalo inatteso - pensierino prima elementare di Susanna Albini
#nonna
#anatroccoli
#susannaalbini
#sorella
#giovannaalbini
#famiglia
#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Luglio

Oggi possiamo dare il benvenuto al mese di Luglio!

Devo ammettere che Luglio è il mio mese preferito in assoluto.

Sarà per la luce che ci accompagna per tante ore del giorno, il sole caldo, i colori accesi della campagna e del cielo, le notti limpide e stellate, la frutta più saporita e succosa…

Insomma, per me Luglio rappresenta l’essenza dell’estate!

Questa filastrocca (di cui non ho trovato l’autore) lo descrive in alcuni aspetti peculiari, che ne dici? A me sembra azzeccata e divertente.

Io sono Luglio che aspetta il villano,
che vuol trebbiare e rimettere il grano:
porto col sole il vaglio e il forcone,
e per spulare, il vento Aquilone.
E porto il caldo del Solleone,
la zucca al porco, al ghiotto il melone
e il grande fuoco che Cirillo mena
spengon Sant’Anna e la Maddalena.

Puoi leggere anche le altre poesie, filastrocche dedicate ai vari mesi dell’anno:

#luglio

#poesia

#filastrocca

#filastroccheperbambini

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

La mia opera d’arte del 15 06 1984

Tanti anni fa mi ritrovavo a fare questo disegno, sicuramente come compito delle vacanze estive, ma, sicuramente, non un’opera d’arte 🙂

Come ti sembra?
Non è un po’ strambo?

Pensando di averlo fatto in giugno, sembra essere ambientato in una stagione calda: ci sono i fiori in giardino ed i prati verdi; ma dal camino della casa esce il fumo?! Potrebbe esserci una grigliata in corso in salotto?

Forse era una giornata un po’ pazzerella come oggi in cui ancora non si capisce se il tempo voglia volgere verso l’estate o l’autunno…

Notare il treno che sbuca dalla galleria nella collina… mi sa che andrà presto a deragliare….

E, infine, i recinti dei giardini o meglio le staccionate; ricordo che mi è sempre piaciuto disegnarle, perché potevo usare il righello per farle dritte…

Le nuvole, un altro dettaglio immancabile nei miei disegni, le adoro ancora adesso… e le disegno spessissimo 🙂

Conservi ancora qualche disegno che fatto alle elementari?

Mettilo nei commenti così possiamo creare una bella galleria di opere d’arte!

disegno di Susanna Albini di quarta elementare del15 06 1984

#disegno

#operadarte

#disegnodelleelementari

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Il gelato anni ’80

Durante l’estate, negli anni ’80, con mia sorella e mia cugina eravamo solite andare a comprare il gelato come merenda in una via poco lontana da casa nostra dove c’era un negozio di alimentari, la classica drogheria e di fianco c’era un bar, il bar Lirico.

Generalmente preferivamo andare a prendere i gelati nel negozio di alimentari, ma nel giorno di chiusura dovevamo andare al bar Lirico.

Eravamo sempre un po’ intimorite ad entrare, perché era sempre pieno di signori anziani che giocavano a carte immersi in una coltre di fumo e si giravano a guardarci.

La cosa che ci ha sempre colpite è che c’era un cartello con scritto “Vietato sputare per terra”…

Generalmente io prendevo la granita al limone o il Lemonissimo , mentre mia sorella e mia cugina preferivano il cono palla o il croccantino.

Ho trovato questo articolo in cui ho potuto “riassaporare” i gelati di allora.

Ti ricordi dei gelati anni ’80? Qual era il tuo preferito?

Una giornata a Castelnuovo

Ti ho già raccontato che spesso, con la mia famiglia, andavo nella casa in campagna a Castelnuovo e così è stato anche in questa giornata di quasi inizio estate.

Questo pensierino sembra più un elenco della spesa, piuttosto che un raccontino, si vede che ero meno ispirata del solito…

Ieri mattina sono andata a Castelnuovo con mia mamma e mia sorella.

Il mio papà è rimasto a casa a lavorare.

Intanto noi abbiamo aiutato la mamma a scaricare la roba dalla macchina.

Poi la mamma ha messo su il brodo.

Poi è arrivato il papà a mezzogiorno a mangiare.

Dopo mangiato il papà si è messo a dormire e la mamma lavava i piatti.

Poi il papà è andato a casa a lavorare.

Poi noi tre abbiamo innaffiato i fiori.

Poi noi siamo andate a raccogliere le ciliegie.

Poi siamo andate a casa.

Fidenza 15 giugno 1981

Che voto mi daresti? La maestra si era astenuta…

pensierino di prima elementare di Susanna Albini - Una giornata a Castelnuovopensierino di prima elementare di Susanna Albini - Una giornata a Castelnuovo

#castelnuovo

#famiglia

#pensierinidelleelementari

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Calimero

Tra i ricordi dell’infanzia ho trovato questo video di Calimero, protagonista del mitico Carosello, non ho posso far altro che condividerlo

Quando ero bambina lo seguivo sempre, mi piacevano le sue avventure.

Credo che, quella di Calimero, sia un esempio di pubblicità molto carina e coinvolgente.

Lo guardo sempre con piacere e tenerezza.

Ti va di rivederlo?

Spero ti piaccia 🙂

#calimero

#ricordo del passato

#carosello

#ipensieriniritrovatinellamiacartella