Volete conoscermi? Mi presento

Ieri ho pubblicato la mia presentazione fatta all’inizio della seconda elementare, oggi c’è quella fatta anni dopo, da alta e magra sono diventata robusta. Oggi direi che sono più in carne che ossa…

Mi chiamo Albini Susanna. Abito in via Porro n. 1. Frequento la classe IV° nella scuola Canossa.

Il 21 febbraio compirò 10 anni.

Ho i capelli neri e abbastanza lunghi, lisci. Gli occhi sono marroni scuri, porto gli occhiali, perché sono astigmatica: l’occhio destro vede meno che quello sinistro.

Nelle orecchie ho degli orecchini a cerchietto. Sono robusta e alta circa m 1,44.

Le mie amiche preferite sono Silvia, Monica e Barbara, tre mie compagne di scuola.

I colori che preferisco sono: rosa, azzurro, giallo.

A volte sono buona e gentile mentre altre volte no, ma non capisco il perché.

A scuola in aritmetica sono brava, mentre in italiano sono una frana.

Alcune volte guardo l’arcobaleno nella mia biro e la svito per giocare.

A casa ho una raccolta di adesivi e quelli doppi li cambio con i miei amici.

I fiori che preferisco sono la rosa e la viola. Lo sport, invece, è la pallavolo.

Il mio segno è Pesci come mia mamma.

La mia insegnante è Madre Lina Gambini ed è anche la mia catechista.

L’animale che preferisco è il gatto.

A me pare che sono una bambina normale come tutte le altre.

Fidenza 27 gennaio 1984

Oggi il finale potrebbe essere diverso:

  • per il mio ragazzo “speciale”,
  • per i miei genitori “incomprensibile”,
  • per mia sorella “matta”,
  • per alcune amiche “mica normale”,
  • per qualche conoscente “con forte personalità”

e chi più ne ha, più ne metta…

La magra consolazione è nel commento finale che ha messo la maestra di allora!

Aspetto di sapere quale potrebbe essere il finale che metteresti tu dopo aver letto tutto.

#susannaalbini

#scuolacanossa

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Io, Susanna

Con questo pensierino scritto all’inizio della seconda elementare mi presento:

Io sono Susanna.

Ho i capelli mori. Gli occhi sono neri. Porto anche gli occhiali. Sono magra e anche alta.

Certe volte mia nonna mi dice che sono brava e ordinata.

Mi piace giocare con mia sorella, perché sta ferma. Ma certe volte non sta ferma e allora mi arrabbio.

Mi piace andare a scuola per imparare tante cose.

Fidenza 30 novembre 1981

In un altro pensierino mi sono descritta così.disegno di seconda elementare di Susanna Albini - io Susanna

#susannaalbini

#pensierinidelleelementari

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Parla della tua cartella

Oggi ti parlerò della mia cartella che avevo scelto per iniziare la scuola elementare e che ho ritrovato in solaio. Praticamente è diventata l’innesco involontario ed inconsapevole che ha generato questo lavoro.

Ricordo ancora quando andai a comprarla con mia mamma.

La scelta non fu semplice visto che il marrone è tra i colori che meno mi piacciono, ma, purtroppo, ai tempi l’offerta era molto limitata.

C’erano solo tre cartelle tra le quali poter scegliere e tutte erano sulle tonalità del marrone o del beige…

Alla fine optai per la mia solo perché aveva i fiorellini colorati ed è quella che potete ammirare nella foto qua sotto e questo è il pensierino scritto in suo onore:

La mia cartella contiene i libri e i quaderni, l’astuccio.

E’ di colore marroncino e marrone più scuro con un fiorellino rosso con le gemme rosse.

E’ a forma rettangolare e le cinghie per mettere a tracolla.

Fidenza 25 settembre 1981

pensierino di seconda elemenare di Susanna Albini - La mia cartella

cartella anni '80 di Susanna Albini
la mia cartella

#cartella

#anni80

#ricordidelpassato

#ipensierinirtrovatinellamiacartella

Quando piove io…

Con questo semplice pensierino scritto in prima elementare voglio inaugurare questo blog (blog mi sembra un parolone), lo definirei piuttosto come un angolo in cui rileggere ricordi e rivivere aneddoti sopiti nella mia memoria di bambina.

Insomma un piccolo viaggio indietro nel tempo, precisamente nei mitici anni ’80.

Ti va di venire con me?

Si parte!

Io quando piove sto in casa e vado alla finestra a guardare la pioggia che cade contro i vetri e mia mamma si arrabbia perché i vetri si sporcano subito.

Fidenza 24 aprile 1981

Tutt’oggi capita molto spesso che mia mamma pulisca i vetri e poi inizi, puntualmente, a piovere e lei si arrabbi:)

pensierino di Susanna Albini prima elementare - Quando piove io...

#pioggia

#vetri

#mamma

#ipensieriniritrovatinellamiacartella