I miei pensierini delle elementari · Ricordi del passato · V elementare

Il droghiere

Il droghiere: una figura dei tempi di allora, oggi meno frequente, purtroppo.

Ne ho un piacevole ricordo e credo che tutti noi ne abbiamo dei negozianti di una volta.

Qualcuno, per fortuna, è riuscito a sopravvivere all’invasione dei supermercati e quando ci si imbatte in uno di loro si riassapora l’atmosfera tipica dei negozietti di un tempo in cui spesso c’erano diverse persone che chiacchieravano come fossero in un bar.

In questo pensierino di quinta elementare ti presento quello dove andavo io da bambina al quale ero molto affezionata:

Il droghiere – pensierino di quinta elementare

Giulio, è il droghiere dove quotidianamente vado a fare la spese dopo la scuola.

E’ calvo  completamente. Negli occhi pare che si rispecchi il cielo sereno.

E’ alto e magro, pare che non mangi mai. Egli dimostra circa 50 anni, ma credo ne abbia di più.

Mi aspetta sempre nel suo negozietto colmo di merce, dove ogni tanto squilla il telefono. A volte si siede sopra la sedia nello spigolo accanto alla porta e mi aspetta leggendo il giornale.

Certe volte gironzola sopra il pancone dietro al banco di vendita con le mani sui fianchi e le maniche arrotolate. Egli porta sempre un candido grembiule per non sporcarsi i vestiti.

Giulio è simpatico e cordiale, io non credo che sia astuto.

A volte mi regala i mentini di cui sono molto golosa e li mangio subito, altrimenti mia sorella li vuole tutti per sé.

Egli è allegro, scherza sempre e ha le battute sempre pronte e ridicole.

Egli qualche giorno è ammalato così lo sostituisce sua moglie, anche lei gentile e buona con tutti i clienti.

Fidenza 20 novembre 1984

Questo pensierino mi fa ricordare di quando, al posto del resto in monetine, il negoziante di turno ci dava le caramelle, i mentini o il gettone telefonico 🙂 Sembra passato un secolo da allora…

Sinceramente io ero contenta di poter scegliere i dolcetti 🙂

Hai nel cuore un negoziante, che ricordi con più affetto e nostalgia, di quando eri bambino?

P.S: Da notare il giudizio finale scritto dalla maestra, credo sia un bene più unico che raro!

Se ti va di fare spesa con me in altri negozi di Fidenza, puoi leggere:

pensierino quinta elementare di Susanna Albini - Il droghiere

pensierino delle elementari di Susanna Albini - Il droghiere

#droghiere

#fidenza

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Annunci

2 risposte a "Il droghiere"

  1. L’ho trovato meraviglioso. Dà tutta l’atmosfera di allora, unita allo sguardo di una bambina di dieci anni. Pittoresco, pittorico, non so come si dica. E anche ironico, con quell’ironia tipica dei bambini, che manco si accorgono (“Io non credo che sia astuto”!). Io ricordo il cartolaio. Fumava in quei pochi metri quadri e puoi scommetterci che se gli compravi qualcosa te la portavi a casa che puzzava. E poi la latteria accanto, con la grande cella frigorifera dove la negoziante prendeva il latte fresco della Centrale del Latte di Milano.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.