Noi che giocavamo in cortile

Condivido questo articolo che ti catapulterà direttamente in cortile a giocare fino all’ora di cena!

mammagisella

imagesPWLRI2HK

Di Milano si dica peste e corna, ma quale meravigliosa città può modificare un articolo del Regolamento di Polizia urbana che risale agli anni ’30 e che proibisce il gioco del pallone negli spazi comuni condominiali? La risposta è semplice. Milano! Dal 2012 giocare in cortile non solo non è più un divieto, ma è un diritto ed è bellissimo. Sappiatelo.

Eppure, in questi giorni, si è riaccesa a mezzo stampa la polemica sulla possibilità o meno dei bambini e delle bambine milanesi di giocare nei condomini della loro città. Cosa che, secondo me, è di una tristezza infinita.

Ero bambina negli anni ’80 e giocare in cortile era una cosa normalissima. I nostri papà rincasavano tardi e le mamme che non lavoravano, tipo la mia, utilizzavano le ore pomeridiane in cui noi eravamo a casa da scuola per rattoppare pantaloni, passare l’aspirapolvere o fare la peperonata. Finiti i compiti, soprattutto d’estate, ma non solo…

View original post 727 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...