Lo spaventapasseri, ricordo del passato

L’altro giorno, facendo una camminata in campagna, mi sono imbattuta in un campo in cui era stata fatta una “gara” di spaventapasseri.

Era da tanto tempo che non ne vedevo in giro e mi è venuto in mente che quando ero bambina ce ne erano tanti sparsi nella campagna, tra i campi di grano e di mais.

Quelli che ricordo meglio sono quelli che costruiva mio nonno ai quali faceva indossare camicie blu o a scacchi ed un bel cappello a tesa larga di paglia.

Li piazzava in mezzo all’orto e quando andavo a casa dei miei nonni, percorrendo la fine della stradina ghiaiata che conduceva alla casa, li intravedevo e spesso con mia sorella esclamavamo: “C’è la nonna nell’orto!”.

Inutile dire che sembravano proprio una persona, ma mia nonna spesso si lamentava del fatto che, comunque, gli uccelli andassero a rovinarle gli ortaggi visto che ormai avevano capito che non era lei…

Per ovviare a questa situazione, spesso, venivano aggiunte delle carte dell’uovo di pasqua che svolazzavano al vento e che, essendo luccicanti ai raggi del sole, davano un risultato migliore.

Hai visto degli spaventapasseri ultimamente? Ti piacciono?

foto spaventapasseri di Susanna Albini

Se vuoi tornare indietro nel tempo, puoi leggere anche:

#spaventapasseri

#ricordidelpassato

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...