La lettera O – Le prime parole scritte, ricordo del passato

Pian piano stiamo arrivando a ripassare tutto l’alfabeto:)

Oggi ti presento la pagina in cui ho scritto per la prima volta le parole con la O come lettera iniziale.

Da notare che con la parola Olga ho fatto un bel salto verso l’alto, non sono riuscita a scrivere in linea, sebbene ci fosse tutto lo spazio necessario:)

La lettera O - prime parole scritte alle elementari di Susanna Albini

Puoi fare un piccolo viaggio indietro nel tempo, sedendoti sui banchi della prima elementare, rileggendo anche questi articoli:

#primaelementare

#ricordidelpassato

#primeparolescritte

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Un anno di pensierini e ricordi

Un anno di blog I pensierini ritrovati nella mia cartella di Susanna Albini - un anno di pensieri e ricordi

Un anno fa non mi sarei mai aspettata di ritrovarmi a scrivere questo post.

Oggi è il primo compleanno de I pensierini ritrovati nella mia cartella e voglio rivivere il pomeriggio del 27 gennaio 2015…

Ricordo così come fosse ieri, l’emozione che provai pubblicando il mio primo pensierino.

Non sapevo proprio con quale iniziare, visto il corposo “repertorio” ritrovato, ed alla fine optai per questo semplice … Quando piove io…

Ero così agitata che non sapevo da che parte partire… Mi tremavano le mani…

L’idea di pubblicare delle sensazioni e dei ricordi così personali mi rendeva molto ansiosa, complice la possibilità di essere giudicata da tante persone.

Dopo aver dato l’invio alla pubblicazione mi sentii un po’ più rilassata, mi son detta: “Ormai quel che è fatto è fatto… Vada come vada”.

Devo ammettere che non mi sono mai pentita di aver schiacciato il tasto invio, da lì è iniziata una nuova avventura che ogni giorno mi mette alla prova e mi consente di conoscere tanto di me e delle persone che ho avuto modo di incontrare durante il cammino.

Ogni aneddoto che pubblico crea una scia di ricordi che è bello condividere e rivivere insieme, ognuno può descrivere le proprie vicissitudini di bambino, commentare con precisazioni e dettagli che arricchiscono i ricordi di ognuno.

E’ come scrivere un libro a tante mani e questa idea mi piace moltissimo.

Con tante persone che sono approdate tra i miei ricordi si è stretto un rapporto di amicizia, sembra di conoscerci da sempre!

Puoi leggere i miei pensierini per scoprire cosa mi ha spinto a pubblicarli e ad avventurarmi in questo nuovo mondo.

L’idea di aprire il blog si concretizzò in un’ora esatta, lasso di tempo che mi permise di leggere tre articoli, di cui uno su come pubblicare un blog, uno per poter scegliere il Cms e l’altro che non ricordo. Puoi s.

In un battibaleno scelsi il titolo del mio blog, senza valutare parole chiavi e SEO. Lo scelsi con il cuore, volevo solo che rispecchiasse le mie emozioni.

Non so neanche come riuscii a scrivere il primo “articolo”, considerando che WordPress non l’avevo mai visto e tanto meno usato.

In questo anno ho dovuto imparare molte cose nuove e mi sto rendendo conto che tante altre non le ho ancora scoperte.

Ad un certo punto ho contattato un web master, perché volevo farmi spiegare un po’ di nozioni e sapere i costi di alcune modifiche che avrei voluto fare al sito e, per tutta risposta, mi sono sentita dire: “Ti costa meno dirmi le modifiche che vuoi così te le faccio e se non vanno bene o non ti piacciono, le cambi tu…!”. “Peccato che io non sappia fare le modifiche, altrimenti non ti avrei contattato…”; comunque io procedo e cercherò di migliorare strada facendo.

Ora è arrivato il momento di festeggiare il primo anno de I pensierini ritrovati nella mia cartella con una bella fetta di torta e mi auguro di poter continuare a condividere e a far affiorare piacevoli ricordi.

Ti ringrazio per aver letto tutto l’articolo e l’affetto che mi dimostri, spero che continuerai a seguire le mie avventure:)

A presto!

Susanna

P.S.

Ricordati di osservare il mondo con gli occhi e lo stupore di un bambino!

torta del primo compleanno de I pensierini ritrovati nella mia cartella - blog di Susanna Albini

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Piove, piove, la gatta non si muove

Nel corso degli ultimi mesi abbiamo già avuto modo di “ripassare” diverse filastrocche che da bambini ci divertivamo a canticchiare, oggi ti propongo questa:

Piove piove, la gatta non si muove - filastrocca

Impossibile leggerla senza cantarla, vero?

Se vuoi puoi canticchiare anche:

Hai una canzoncina preferita di quando eri bambino?

Scrivila nei commenti, così facciamo una bella compilation!

#piovepiove

#filastrocche

#filastroccheperbambini

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Problema di prima elementare

Oggi, dopo aver ripassato le operazioni di addizione, differenzamoltiplicazione e divisione, siamo preparati per affrontare un problemino di prima elementare.
Nel testo del problema non potevano mancare le pratelline, un termine che ho sempre sentito nominare solo dalla mia maestra:)

Sei pronto a risolvere il problema o iniziano a sudarti le mani?

Problema di prima elementare di Susanna Albini

#aritmetica
#ricordidelpassato
#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Le palline “salterine”, magiche

A casa di mia mamma ho trovato un vaso pieno di queste palline, le riconosci?

Palline salterine - foto di Susanna Albini

Ricordo che da bambina le lanciavo per giocarci in casa, usarle in cortile era impensabile visto che non sarei mai riuscita a recuperarle.

In casa, invece, le ritrovavo sempre, peccato che rimbalzassero dappertutto.

Pim pum pam tra un lampadario, il soffitto, un mobile e la disperazione di mia mamma che ci (ovviamente eravamo almeno in due a lanciarle) esortava a smettere prima di combinare l’irreparabile.

Devo dire che era divertente vederle saltare da una parte all’altra come fossero impazzite:)

Le hai lanciate anche tu, vero? Ammettilo:)

P.S. Se conosci il nome scientifico di queste palline scrivilo nei commenti:)

Se non vuoi combinare altri danni puoi giocare con:

Il mio diario di terza elementare – Ricordo del passato

Ecco è il diario che avevo in terza elementare ritrovato tra i tanti quaderni. Ho trovato solo tre diari, perché ho iniziato ad usarlo dalla terza elementare.

In particolare, questo è tra i miei preferiti per la copertina con il disegno romantico e anche perché dentro c’è una bella poesia che dovrebbe essere da sprone allo studio.

Che ne dici, ti piace?

anni '80 - diario di Susanna Albini delle scuole elementari

anni '80 - diario di Susanna Albini delle scuole elementari

#diario

#anni80

#ricordidelpassato

#ricordianni80

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Forza nonno!

Oggi voglio condividere questo pensierino dedicato a mio nonno scritto in seconda elementare.

Il mio nonno ha trascorso le varie tappe della vita.

Nell’infanzia era bambino, nella fanciullezza era fanciullo, nell’adolescenza era adolescente, nella giovinezza era giovane, nella maturità era uomo adulto.

Ora è una persona anziana, capace di fare tante cose, ma, soprattutto, è ricco di esperienza e di amore verso i suoi nipotini e verso tutti.

Fidenza, 11 gennaio 1982

Eh sì, è proprio vero, ora mio nonno ha più di 91 anni, di esperienza ne ha da vendere.

Ha vissuto per quasi un secolo, scampando alla guerra, alla cattura dei tedeschi, allo scoppio di una granata e alla fatica della vita da agricoltore (peccato che fumi da 80 anni…).

In questi giorni, purtroppo, non sta bene, per cui voglio incoraggiarlo ricordandogli che ha già superato tante battaglie, tra cui anche la guerra, e che può superare anche questa.

Forza nonno, sei una roccia, ricordati che devi arrivare a compiere 100 anni e non manca poi così tanto!

Mio nonno - autodettato - pensierino di seconda elementare di Susanna Albini

#nonno

#famiglia

#ipensieriniritrovatinellamiacartella