Quando sono andata a prendere mia zia

In una bella giornata di sole come oggi, 35 anni fa andai con mia mamma a prendere una delle mie tante “zie” al rientro dal lavoro, ufficialmente era una zia di mio papà.

La salita di Fidenza citata nel pensierino è tutt’ora identica, è molto ripida e stretta. Si trova alle spalle dell’attuale ospedale e conduce ad una casa dove c’è un carrozziere e poi si disperde nei campi.

Le volte che ho dovuto percorrerla ho avuto ancora la sensazione che l’auto, invece di salire, potesse scivolare, ma, arrivati in cima, si riesce ad ammirare un bel panorama con una visuale aperta a 360° su tutto il paese e la campagna circostante.

L’ultima volta che ci sono andata l’ho percorsa a piedi, non ti dico la fatica, arrivata in cima avevo il cuore in gola, ma ne è valsa la pena.

Vuoi venire con me sulla collina e scoprire quello che si può vedere durante il tragitto? Forza andiamo 🙂

Quando sono andata a prendere mia zia dal lavoro c’era una giornata di sole.

C’era mia mamma e abbiamo fatto una salita molto alta e io ho pensato che la macchina andava giù invece di andare su allora avevo un po’ di paura.

Ho visto le galline, un lago e delle case, il frumento si vedeva, perché era verde.

Il gallo cantava e certe volte saltava addosso a qualche gallina.

Dopo che sono andata a prendere mia zia siamo andate a casa sua.

Quando sono andata a casa ho fatto il compito.

Fidenza 15 febbraio 1982

#zia

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...