Pesce d’aprile

Io sono pronta e dotata di un bel pesce proprio come tanti anni fa, quando ero bambina, e mi divertivo con i miei compagni di classe.

Il primo d’aprile, per noi bambini, è sempre stata una giornata allegra e in cui ci si doveva guardare alle spalle 🙂

Diciamo che ci divertivamo proprio con poco 🙂 Bastava che un bambino non si accorgesse di avere il pesce attaccato dietro per scatenare risatine.

La poesia, filastrocca di Jolanda Restano dedicata al Pesce d’Aprile ne coglie proprio l’essenza e l’aspetto scherzoso:

Che giorno è oggi? E’ il primo di aprile
mese di sole e di vento gentile.
E in questo giorno, davvero speciale
che non è Pasqua e neppure Natale,
si posson fare dei begli scherzetti
per stuzzicare i nostri amichetti.

Disegno e ritaglio un bel pesciolino,
lo attacco alla schiena di qualche bambino
e poi ridacchio e segno col dito
mentre qualcuno mi guarda stupito!

È divertente, è un gran bel giocare
solo una cosa ho da ricordare!
Esiste una regola a questo bel gioco:
lo scherzo è bello se dura poco!

Sinceramente non conosco da dove derivi questa “tradizione”, non ho voluto informarmi, mi piacerebbe che me lo raccontassi tu. Lo sai?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...