Dicembre

Oggi possiamo dare il benvenuto al mese di Dicembre.

E’ per definizione il mese delle feste e delle riunioni in famiglia, ma oggi, con la poesia di Carola Prosperi, ne possiamo cogliere l’aspetto più nostalgico ed intimo.

E’ proprio nelle giornate più fredde che possiamo approfittare e godere del tepore della casa, magari indaffarati con i preparativi per le imminenti festività o, semplicemente, stare al calduccio sotto una bella coperta immersi nei nostri pensieri o nella lettura di un buon libro.

Dalla finestra, invece, possiamo vedere proprio il paesaggio e l’atmosfera quasi invernale descritti nella poesia Dicembre di Carola Prosperi:

Va novembre,
vien dicembre.
Ciel nebbioso
suol fangoso…
Sopra i rami brulli e tetri
soffia il vento e batte ai vetri,
mentre il passero sul tetto,
trema al vento, poveretto!

Puoi leggere anche questo pensierino e scoprire cosa vedevo da casa mia proprio quando ero bambina.

Se ti va, puoi tornare indietro nel tempo e leggere le altre poesie, filastrocche dedicate a tutti gli altri mesi dell’anno:

Ora che abbiamo concluso il calendario, sono curiosa di sapere quali sono, a tuo parere, la poesia e il disegno più carini 🙂

#dicembre

#filastrocca

#poesia

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Annunci

Novembre

Oggi diamo il benvenuto al mese di Novembre, cuore dell’autunno.

E’ vero che può sembrare un mese triste, ma, nel corso del tempo, ho imparato ad apprezzarlo proprio per le atmosfere che ci regala.

Si susseguono luminose giornate dall’aria pungente con i raggi del sole che fanno brillare i panorami autunnali arricchiti dai mille colori del foliage. Giorni di luce che si avvicendano a giornate più grige, dall’aria umida, avvolte dalla nebbia, proprio come una coperta che vuole proteggere e riparare.

Ora bando alle ciance ed assaporiamo Novembre ed i suoi frutti con questa poesia di Bruno Grella:

E’ triste questo mese!
Nella campagna spoglia
trema sui rami, appesa,
qualche ingiallita foglia!
Nei prati brulli e arsicci
lassù sulle montagne,
sgusciano fuor dai ricci
le lucide castagne.

Che emozioni ti suscita il mese di Novembre?

Puoi leggere anche le altre poesie, filastrocche dedicate ai vari mesi dell’anno:

#novembre

#autunno

#filastrocca

#poesia

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Ottobre

Oggi possiamo dare il benvenuto al mese di Ottobre con una poesia in suo onore!

In Ottobre possiamo godere dei magici colori dell’autunno e, spesso, anche di splendide giornate soleggiate dall’aria frizzantina.

Adoro Ottobre anche perché nel mio paese c’è la Fiera di San Donnino, che ne è il patrono, ma di questo ti racconterò nei prossimi giorni 🙂

Intanto leggiamo questa poesia di Otto Cima ad esso dedicata e che dà anche il benvenuto agli scolari visto che, tanti anni fa, l’anno scolastico iniziava proprio in Ottobre.

Io sono ottobre

Io sono ottobre che stringo il vinello;
nei solchi nuovi ci semino il granello;
metto di nuvole ai monti un cappello,
guido dai monti le pecore al piano.
Io sono ottobre che dice ai figliuoli:
V’aspetto a scuola per farvi più buoni.

Puoi leggere anche le altre poesie, filastrocche dedicate ai vari mesi dell’anno:

#ottobre

#autunno

#filastrocca

#poesia

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Settembre

L’estate sta finendo… ma oggi possiamo dare il benvenuto al mese di Settembre con una filastrocca in suo onore!

E’ vero che Settembre prelude all’imminente autunno, ma spesso ci offre splendide giornate da godere senza la canicola estiva.

E’ un mese ricco di buoni propositi da mettere in pratica nei mesi successivi ed è il mese in cui inizia il nuovo anno scolastico per gli studenti, insomma rappresenta il ritorno alla quotidianità nel bene e nel male 🙂

Ora bando alle ciance e rendiamo merito a Settembre con la sua filastrocca (di cui non ho trovato l’autore) e coglierne i suoi deliziosi frutti 🙂

Io son Settembre, il mese cortese,
ai poverelli rifaccio le spese;
bagno le botti, porto le mele,
i fichi, l’uva ed ogni piacere.
Io porto chiacchiere alle lunghe veglie,
di starne e lodole empio le teglie;
onoro l’Angelo Michele e Maria
e parto il giorno di Santa Sofia.

Puoi leggere anche le altre poesie, filastrocche dedicate ai vari mesi dell’anno:

#settembre

#filastrocca

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Agosto

Agosto è arrivato e con questa bella filastrocca, che ne celebra lo spirito vacanziero dell’estate, gli possiamo dare il benvenuto!

Magari riesci a gustartela direttamente dal lettino sulla sabbia in riva al mare 🙂

Ecco qua la filastrocca per il mese di Agosto (di cui non ho trovato l’autore)

Ogni agosto cerchiamo di andare
sulla riva di un fiume o di un mare,
per abbronzarci sotto il sole
e giocare tutte le ore

una barchetta prenderemo
e un giro in acqua faremo
insieme alla mia mamma e al mio papà
in vacanza si starà!

Puoi leggere anche le altre poesie, filastrocche dedicate ai vari mesi dell’anno:

#agosto

#filastrocca

#filastroccheperbambini

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Luglio

Oggi possiamo dare il benvenuto al mese di Luglio!

Devo ammettere che Luglio è il mio mese preferito in assoluto.

Sarà per la luce che ci accompagna per tante ore del giorno, il sole caldo, i colori accesi della campagna e del cielo, le notti limpide e stellate, la frutta più saporita e succosa…

Insomma, per me Luglio rappresenta l’essenza dell’estate!

Questa filastrocca (di cui non ho trovato l’autore) lo descrive in alcuni aspetti peculiari, che ne dici? A me sembra azzeccata e divertente.

Io sono Luglio che aspetta il villano,
che vuol trebbiare e rimettere il grano:
porto col sole il vaglio e il forcone,
e per spulare, il vento Aquilone.
E porto il caldo del Solleone,
la zucca al porco, al ghiotto il melone
e il grande fuoco che Cirillo mena
spengon Sant’Anna e la Maddalena.

Puoi leggere anche le altre poesie, filastrocche dedicate ai vari mesi dell’anno:

#luglio

#poesia

#filastrocca

#filastroccheperbambini

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella

Giugno

Giugno - filastrocca per il mese di Giugno - disegno di Susanna Albini

Oggi possiamo dare il benvenuto al mese di Giugno con questa filastrocca che si intitola Vieni Giugno, ma di cui non sono riuscita a reperire il nome dell’autore:

Vieni giugno tutto d’oro!
Che cos’hai nel tuo tesoro?
Pesche, fragole, susine,
spighe spighe senza fine;
prati verdi, biondi fieni,
lampi, tuoni, arcobaleni;
giorni lunghi, notti belle,
con le lucciole e le stelle.

Devo ammettere che questa filastrocca rispecchia molto bene l’atmosfera delle prime giornate d’estate e, tra i tesori del mese di giugno, mi viene da aggiungere anche le ciliegie, che ne dici, ci stanno?

Nel disegno che ho fatto, mi sono rappresentata quando ero bambina e andavo sul trattore guidato da mia nonna mentre percorrevo le carraie che portavano ai campi di grano e, nel tragitto, venivo “accarezzata” proprio dai rami delle piante di ciliegie sul ciglio della stradina.

A volte riuscivo a strappare dei rametti e a mangiarle direttamente 🙂 Ho un debole per le ciliegie, non riesco a resistere 🙂

Puoi leggere anche le altre poesie, filastrocche dedicate ai vari mesi dell’anno:

#giugno

#poesia

#filastrocca

#filastroccheperbambini

#disegno

#ipensieriniritrovatinellamiacartella